62 equipaggi saranno al via dell’Abu Dhabi Desert Challenge, una delle gare per più dure e spettacolari al mondo

È tutto pronto per l’Abu Dhabi Desert Challenge, secondo appuntamento della Coppa del Mondo FIA di Cross Country Rally. L’evento, in programma dal 2 al 7 aprile nel più grande degli Emirati Arabi, è giunto alla 26^ edizione e conta tra gli iscritti 62 equipaggi da 36 paesi diversi.

L’Abu Dhabi Desert Challenge è una gara estremamente dura che da anni attrae i migliori piloti del circuito internazionale, grazie al suo spettacolare scenario dominato da dune di sabbia che contrastano col lussuoso hotel situato nel bel mezzo del deserto Rub al Khali, campo base della competizione.

Protagonista annunciato dell’evento sarà il Qatariota Nasser Al-Attiyah – già vincitore di due Dakar – che ha scelto di gareggiare con la Toyota Hilux di Overdrive Racing, team belga equipaggiato  EVO Corse. Al-Attiyah, che ha già guidato una Toyota Overdrive nel 2012, è alla ricerca del secondo successo ad Abu Dhabi, dopo quello ottenuto nel 2008. Dovrà vedersela con l’agguerrita concorrenza di diversi piloti, come il russo Vladimir Vasilyev – vincitore delle ultime due edizioni, il padrone di casa Sheikh Khalid Al Qassimi, il Saudita Yazeed Al Rajhi e il Finlandese Mikko Hirvonen, ex stella del WRC. “Siamo entusiasti di poter accogliere di nuovo Nasser per i rally  più duri ed affascinanti di Coppa del Mondo,” ha affermato Jean-Marc Fortin, direttore di Overdrive Racing. “Abbiamo ottimi ricordi dell’esperienza passata quattro anni fa e non vediamo l’ora di poterlo aiutare a vincere tutte le gare nel deserto in calendario quest’anno.”

Anche South Racing, altra squadra di cui EVO Corse è fornitore, è alla ricerca di un risultato positivo, per dar seguito alla buona prestazione nella Baja Russia Northern Forest del mese scorso. Il team tedesco schiera due Toyota Hilux affidate allo Spagnolo Fernando Alvarez e al Venezuelano Nunzio Cuffaro, piloti con grande esperienza nei rally nel deserto.
“Subito dopo la Baja Russia siamo tornati al lavoro per preparare al meglio le due Toyota in vista dell’Abu Dhabi Desert Challenge,” ha dichiarato Scott Abraham, manager di South Racing. “Ci aspetta una delle gare più dure e difficili al mondo. Il terreno è fantastico e dà ai nostri piloti la possibilità di fare esperienza sulle dune di sabbia più belle del mondo, inoltre le temperature estreme metteranno in grande difficoltà tanto gli equipaggi quanto le vetture.”

L’Abu Dhabi Desert Challenge inizia sabato 2 aprile con un breve prova spettacolo sul Circuito Yas Marina, ma la gara vera e propria prende il via il giorno dopo nel deserto “Empty Quarter” dove sono in programma cinque estenuanti tappe di 278.04 km, 278.90 km, 280.06 km, 257.87 km e 234.01 km.

La Coppa del Mondo FIA di Cross Country Rally riprenderà una settimana dopo la fine dell’Abu Dhabi Desert Challenge con il Sealine Cross Country Rally in Qatar.

Fonti: ADDC, sport360.com, gulfnews.com, Overdrive Racing