Dopo il recente successo ad Abu Dhabi, il pilota di Overdrive Racing proverà a confermarsi nella gara di casa

La Coppa del Mondo FIA di Cross Country Rally si prepara al terzo appuntamento stagionale – secondo consecutivo nel deserto: il Sealine Cross Country Rally in programma dal 18 al 22 aprile sulle dune del Qatar.

L’elenco partenti dell’evento – organizzato dalla Federazione Motoristica del Qatar (QMMF) – comprende grandi nomi provenienti da tutto il mondo. Il più atteso è senza dubbio l’idolo di casa Nasser Al-Attiyahvincitore dell’Abu Dhabi Desert Challenge due settimane fa alla guida della Toyota Hilux Overdrive – alla caccia del quarto successo al Sealine Cross Country Rally in cinque anni. Il Qatariota dovrà vedersela con il fortissimo terzetto di X-raid Mini All4 Racings, composto da Yazeed al-Rajhi, Vladimir Vasilyev e Ricardo Porem, e con un’agguerrita schiera di Toyota, Nissan e Buggies. Tra i partecipanti anche tre equipaggi femminili su Nissan Patrols, selezionati lo scorso autunno come vincitori di un premio organizzato dal QMMF e dalla FIA Women in Motorsport.

In totale, saranno 46 le vetture al via, provenienti da 29 paesi, tra questi Nuova Zelanda, Colombia, Chile, Argentina, Perù, Stati Uniti, Sudafrica, Polonia, Germania e Italia.

“Siamo molto contenti per l’elevato numero di richieste di partecipazione al Sealine Cross Country Rally e stiamo lavorando al massimo per fare in modo che tutto sia pronto,” ha affermato il presidente del QMMF Abdulrahman Abdulatif al-Mannai. “Diamo un caloroso benvenuto ai tanti visitatori provenienti da tutto il mondo e auguriamo loro un week end ricco di fortuna e successo qui in Qatar.”

La gara prenderà il via lunedì 18 aprile dal circuito internazionale di Losail, mentre la prima prova speciale si correrà su 226,46 km dall’antico fortino ad Al-Zubarah a Losail. Le successive speciali saranno leggermente più corte rispetto allo scorso anno (circa 50 km in meno ciascuna) e partiranno rispettivamente da Al-Kharrara, Sealine, Al-Shabana e Rawdat Rashid. Il percorso sarà contraddistinto dalla presenza di dune di sabbia che renderanno ogni tappa insidiosa e impegnativa. In totale, i partecipanti percorreranno 2.435,63 km, di cui 1.633,49 cronometrati.

Dopo il Sealine Cross Country Rally, la Coppa del Mondo osserverà una pausa di due mesi prima di tornare a fine giugno con l’Italian Baja.

Fonte: Gulf Times