Martins Sesks Adam R2

Il Lettone Mārtiņš Sesks porta l’ADAM R2 al terzo posto del Rally delle Azzorre.

L’ADAC Opel Rallye Junior Team torna dal Rally delle Azzorre con un positivo terzo posto, ma anche con un po’ di amaro in bocca per un risultato che avrebbe potuto essere migliore se non si fossero messi in mezzo degli sfortunati problemi tecnici alle vetture ufficiali della squadra tedesca.

Il diciottenne Lettone Mārtiņš Sesks ha dato vita ad una lotta serrata e spettacolare con il padrone di casa Diogo Gago sugli sterrati costellati di pozzanghere dell’arcipelago sull’Atlantico; sfortunatamente, una foratura prima e un guasto al cambio poi, hanno rallentato il giovane pilota che ha chiuso la gara alle spalle di Gago e dello Spagnolo LLarena, entrambi su Peugeot 208 R2. Nonostante ciò, Sesks si è ditto soddisfatto del risultato ottenuto: “Pur avendo testato l’ADAM R2 per non più di 100 km prima del rally, mi sono subito abituato a questa vettura fantastica. Siamo riusciti a tenere il passo dei primi dall’inizio alla fine. I problemi tecnici possono sempre verificarsi nei rally, fanno parte del gioco. È stato fantastico salire sul podio al nostro debutto con il Junior Team e raccogliere importanti punti per la classifica generale.”

L’altro pilota ufficiale del Team Opel, lo Svedese Tom Kristensson, non è stato baciato dalla buona sorte, visto che è stato costretto al ritiro nella quinta speciale dopo aver colpito una pietra che ha danneggiato la sua ADAM R2. Fortunatamente, solo quattro delle sei gare del FIA ERC Junior contano per la classifica finale: lo Scandinavo avrà modo di riscattarsi i primi di maggio sulle strade di Gran Canaria, per il Rally Islas Canaria.

Fonte: Opel Motorsport

Martins Sesks Adam R2

Martins Sesks – Foto FIA ERC

Tom Kristensson ADAM R2

Tom Kristensson – Foto FIA ERC